Accesso al pannello di amministrazione dell'eshop >> (Questo messaggio lo vedi solo tu!)

BOUGAINVILLEA V.18 , H. 180CM

PIANTA RAMPICANTE DI ORIGINE TROPICALE DIFFUSA IN TUTTA ITALIA. ARBUSTO SPINOSO DI MAGNIFICA FIORITURA

17,50
17,50

Le Bouganvillee sono arbusti rampicanti sarmentosi, con fusti volubili,  spinosi, e foglie semi sempreverdi, ovali, di colore verde brillante, chiaro, talvolta cuoriformi; i fiori delle buganvillee sono minuscoli, tubolari, di colore bianco o crema, ma sono sottesi da grandi brattee colorate, tipicamente rosa fucsia, ma esistono numerosissime varietà, con brattee bianche, gialle, rosse, arancioni, lilla. Possono raggiungere  12 m altezza e sono ideali per formare siepi fiorite o per coprire muri di recinzione.  Le buganvillee sono piante che amano il sole, solo la coltivazione in pieno sole garantisce una buona fioritura, mentre se poste a dimora al’ombra daranno origine ad un arbusto ricco di fogliame, ma completamente privo di infiorescenze. Temono il freddo invernale, e per questo motivo vengono spesso coltivate in luoghi riparati dal vento, addossate agli muri e  alle case, su terrazzi e balconi, in modo da poter essere protette in caso di gelate. Non amano le gelate, soprattutto se prolungate e intense; gelate di lieve entità possono talvolta causare semplicemente la bruciatura dei rami più esterni, lasciando la pianta indisturbata, e i loro effetti si eliminano in primavera, con una leggera potatura. Nelle zone con clima invernale decisamente freddo, le buganvillee vanno tenute in luogo riparato. Prediligono terreni decisamente molto ben drenati, il ristagno idrico può causare occasionalmente la perdita delle foglie, ma se persistente può portare anche a danni gravi alle radici, e conseguentemente anche alle ramificazioni. Anche la siccità estrema può causare la perdita del fogliame, soprattutto se risulta prolungata; infatti queste piante sopportano bene la siccità, ma se perdura per settimane la pianta si difende facendo cadere l’intero fogliame. Questo evento si verifica spesso nelle piante coltivate in luoghi riparati, dove non riescono a ricevere l’acqua delle intemperie, per svariati mesi. Le annaffiature si forniscono solo quando il terreno è decisamente ben asciutto, da marzo a ottobre, evitando gli eccessi. Nei mesi freddi si annaffia solo sporadicamente, evitando di annaffiare le piante che sono esposte al’acqua delle piogge, ma ricordando però di fornire piccole quantità d’acqua alle piante al riparo dei terrazzi, o coperte da TNT. Nel periodo vegetativo, da aprile a settembre, si fornisce anche del concime per piante fiorite.


 

Continua lo shopping! scopri altri prodotti della sezione piante rampicanti o di VIVAI PONTINI